Home‎ > ‎poesia‎ > ‎

SLACKLINE

pubblicato 12 set 2014, 08:24 da Elvio Ceci   [ aggiornato in data 12 set 2014, 08:25 ]



                                      A Teresa



Sali sul nastro e non voltarti

hai già quello che ti serve:

giubbotto di tuo padre

e gioielli di mamma.



Sali sul nastro e non girarti.



Sta arrivando e lo senti,

lasciati dipingere fiori di sogni sul viso:

creerà un mondo per te

non chiederà niente in cambio.



Sali su quel nastro teso tra due alberi

guarderai dietro alla fine.

Per ora stringi forte questo messaggio

che ti regalo chiuso in una bottiglia

in cui ho travasato il vino rosso

degli errori.

Comments