Home‎ > ‎poesia‎ > ‎

POESIE DALLA LINEA DEL FRONTE / 4

pubblicato 31 mag 2016, 23:09 da Elvio Ceci   [ aggiornato in data 01 giu 2016, 00:22 ]





E poi proviamo ad entrare nel cuore.

Non è l’Asia e nemmeno l’Europa;

ma è quel movimento (avanti e indietro), di scopa

del ponte mobile: il battello a motore.

 

Si vedono le ondulate colline,

fatte di tetti e luci di vari

colori e gradi: palazzi e casine

che, quiete, tranquillizzano i mari.

 

Pensieri nei bar come continuo fumo

aspettano l’Evento, vedendo

una partita. E gli autisti si fermano

 

per le strade dalla pioggia scricchiolanti

per comprare la colazione; sapendo

il caldo sapore del suo profumo.




Comments