Home‎ > ‎ComiCronache‎ > ‎

SONETTO IN ONORE DELLA SENTENZA DI ERRI DE LUCA

pubblicato 20 ott 2015, 00:05 da Elvio Ceci   [ aggiornato in data 20 ott 2015, 00:13 ]

 

Lo so che è molto facile dirlo ora:

tutto è finito e tu sei stato liberato.

Ma il Sentiment che dentro m’implora

dice di butta due versi a te, poeta laureato.

 

Lo sapeva ogni persona con un briciolo

di cognizione di causa, ti dico che lo sapeva,

che non t’avrebbero, per quel piccolo

articolo, incarcerato e condannato come Eva.

 

Circolo dei pensionati, pagati da Charlie Hebdo per fare pubblicità al giornale francese

Lo sapeva, lo sapeva, fin dalla notte dei tempi;

quindi basta con ‘sto pathos mediatico,

in tutte le bacheche, tv, radio che riempi:

risulta un narcisismo stupido e sadico.

 

C’era bisogno di montar questo casino

per aumentar le vendite d’un pochino?

Comments