Home‎ > ‎ComiCronache‎ > ‎

Sentiment del tempo n.35 – Chiamarli Bomber per i loro meriti sportivi.

pubblicato 02 mag 2016, 14:53 da Elvio Ceci

 

Non c’è tempo per la velocità del tiki taka;

non  c’è tempo per la boria di Ibra

o la serietà  e della tedesca gloria.

 

Non c’è tempo per le camminate di Balotelli

o le palle addormentate di Dezko, nemmeno

per i facili bordelli di Milano.

 

Qui è il tempo della storia, del sogno

della passione; qui è tempo della rabbia

che percorre nella gabbia del campo

delle volpi.

 

È il tempo di una squadra. Della grinta

che diventa gioia, della squadra trovata,

pinta dopo pinta, nel pub.

 

Non c’è tempo, ora; la storia

di non fare più i lavativi e con onere

di sbronzarci ai Bomber per i loro meriti

sportivi.





Comments