Home‎ > ‎ComiCronache‎ > ‎

Di finti medici, bimbi con la bandiera e giornalisti picchiatori 14-20/09/15

pubblicato 22 set 2015, 02:27 da Elvio Ceci

Era una fresca giornata settembrina

ad Amburgo. Il mare continua lo sciabordìo

e scure navi mercantili metton benzina,

per i commerci. Nella città un brulichìo

di persone, con calzini e sandali, è una mina

estetica estiva. Ma nei vicoli, il chiacchierìo

è concentro sulla conferenza sull’Omeopatìa,

poco più distante, che stuzzica simpatìa.

 

 Ma non sono i tipici professori con albagìa

pomposa e incravattata; ma esperti medici

che, per dimostrare le sana e scientifica magia

di queste cure, hanno ingerito LSD. Sedici

di loro strillavano contro i draghi e l’economia;

alcuni dichiaravano di poter ospitare centotredici

mila migranti a casa; altri anche mezzo milione;

altri prima aprono le porte, poi mutano opinione.

 

Alcuni vedono sparare a Messicani in missione

segreta in un safari, credendoli dell’IS; “scende

in guerra col colbacco- dice uno- il compagnone

Putin!”. Per soccorrere i medici, con barelle e bende,

150 autentici infermieri e polizziotti: confusione

mentale e grasse risate nelle grandi aziende

farmaceutiche. Finché, tornate la sera al capezzale,

non hanno acceso la tv e visto il telegiornale.



Comments